Condividere i disclaimer sulla privacy di FB potrebbe essere utile

Scadenza domani!!!

Un disclaimer sulla privacy delirante come quello diffusosi a grappolo pochi giorni fa, secondo voi è davvero così inutile?

Pensiamoci bene. Ci ho pensato bene, e per me è NO.

Conoscere CHI, a 2016 bello che inoltrato verso il 2017, copia e incolla sulla sua bacheca questo

Scadenza domani!!!

Tutto quello che avete postato diventa pubblico da domani. Anche i messaggi che sono stati eliminati o le foto non autorizzate. Non costa nulla per un semplice copia e incolla, meglio prevenire che curare. Canale 13 ha parlato del cambiamento nella normativa sulla privacy di Facebook.

Io non do facebook o qualsiasi entità associata a facebook il permesso di usare le mie immagini, informazioni, i messaggi o i post, passato e futuro. Con questa dichiarazione, do avviso a Facebook che è severamente vietato divulgare, copiare, distribuire, trasmettere o prendere qualsiasi altra azione contro di me sulla base di questo profilo e / o il suo contenuto. Il contenuto di questo profilo è privato e le informazioni riservate. La violazione della privacy può essere punita dalla legge (UCC 1-308-1 1 308-103 e lo statuto di Roma). Nota: Facebook è ora un’entità pubblica. Tutti i membri devono pubblicare una nota come questa. Se preferisci, puoi copiare e incollare questa versione. Se non pubblichi una dichiarazione almeno una volta, Sara ‘ tatticamente permettendo l’uso delle tue foto, così come le informazioni contenute negli aggiornamenti di stato di profilo. Non condivido. Copia e incolla per stare sul sicuro.

non è mica un’informazione da poco. Ora sappiamo NOMI e COGNOMI.
Quindi invece di abbandonarmi allo sconforto e alla paura strisciante di scoprire che uno di quei NOMI e COGNOMI potrebbe appartenere a un familiare, a un amico o peggio ancora a un partner, ho deciso di consolarmi pensando che questo ennesimo coming out di massa potrebbe essere usato con profitto per una molteplicità di scopi. Tipo:

  • Selezione del personale per la propria azienda
    Ci lamentatiamo che non c’è domanda di lavoro, ma anche l’offerta ci mette del suo dai. Ditemi se voi davvero lo assumereste uno che nel 2016 posta ancora una cosa come ‘scadenza domani!!!’.  Sempre che non stiate cercando un sempliciotto da mettere come amministratore delegato per fargli firmare il firmabile mentre voi pascete con i derivanti fondi neri ai Caraibi.
  • Identificazione del proprio target di vendita
    Fossi uno uno squalo che si ciba di boccaloni, prenderei nota di queste identità e troverei sicuramente il modo di appioppargli di tutto: contratti luce-acqua-gas, un aspirapolvere che elimina le scorie di energia negativa, un corso di telecinesi, uno stock di banconote da 3 euro, prodotti finanziari di ogni sorta e chissà quali altre primizie.
  • Miglioramento qualitativo del mondo digitale tramite interdizione
    Ora che sappiamo chi siete, potremmo azzardare un certo ragionamento. Così come se non sai guidare ti viene negata la patente perchè vieni ritenuto pericoloso, se dopo 20 anni di web non sai ancora distinguere una palese puttanata riportata dal ilcorrierellamonnezza.blogspot.it da una cosa plausibile, sei pericoloso. E andresti escluso dal gioco finchè non impari (magari facendoti fare un pò di ripetizioni in un web piccolino, semplice semplice, avulso e assolutamente sigillato rispetto a quello che conosciamo, dove un admin scrive una boiata come ‘scadenza domani!!!’ e tu devi discernere se sia una troiata o meno). Perché questi non sono comportamenti innocui. Oggi è il disclaimer sulla privacy, domani sarà qualcosa di molto più importante tipo che ne so, i vaccini. Ah no, i vaccini sono già belli che smerdati. Grazie di cuore.
  • Revisione del sistema elettorale tramite restrizione del suffragio universale
    Questa è la più banale ed è la prima che ti viene in mente. Ma sono pur sempre un (moderato) garantista e quindi smorzo la mie pulsioni totalitarie proponendo una procedura a 3 step: al primo copia/incolla dequalificante hai un richiamo scritto, al secondo un richiamo scritto con esposizione al pubblico ludibrio, al terzo ti viene fatta ingoiare la tessera elettorale in mondo visione. Come direbbe Briatore
    BRIATORE

Riduttivo? Vogliamo allargare la visione? E allarghiamola! E quindi, ad esempio, in un’ottica interplanetaria:

  • Facilitazione della colonizzazione della Terra da parte di una civiltà aliena
    Fossi mandato in avanscoperta dal capoccia del mio pianeta per trovare un modo di soggiogare i terrestri senza sforzo, senza fretta e senza spargimenti di sangue, la prima cosa che farei sarebbe scandagliare i social alla ricerca dei NOMI e COGNOMI. Una volta identificati i soggetti sensibili, li inonderei di abominevoli puttanate e mi godrei il sublime spettacolo dell’inabissamento del Q.I. medio globale. Generazione dopo generazione, tramite l’arcinoto meccanismo della filiazione, mi ritroverei un pianeta popolato in gran parte da encefalogrammi piatti da usare come schiavi. Non solo: i social network mi fornirebbero una suddivisione in classi niente male. Da bravo esponente della cività conquistatrice, potrei ad esempio decidere di tenere per il mio sollazzo un pittore, un umorista, un musico o che ne so, una talentuosa pornodiva.
    E gli altri a spaccare pietre.
    Ora che ci penso ho come l’impressione che questa tecnica dell’abbassamento del Q.I. medio tramite innesto di minchiate ad hoc sia già in atto da un pezzo, ma credo che le civiltà aliene non c’entrino granchè (sempre che non si parli di rettiliani infiltratisi tra noi, ma questo ci farebbe subito piombare nella categoria degli spaccatori di pietre).

Insomma amici, smettiamola di guardare sempre e solo il bicchiere mezzo vuoto. Scenario interplanetario a parte, sta storia degli analfabeti funzionali potrebbe davvero avere risvolti positivi.
Tutto sta a segnarseli, ‘sti NOMI e COGNOMI.

D.J.E.

 

Advertisements

2 Comments Add yours

  1. Reblogged this on daniele galassi and commented:

    il nuovo post di Caffè con Utopia offre idee per trasformare una Caporetto globale in opportunità…

    Like

  2. Manuel Bartoli says:

    Questo post ne parla nello specifico ma tutto il blog è una bibbia sull’argomento “idioti digitali”.

    http://www.diegozilla.com/2016/05/il-web-degli-idioti-e-unarma-politica/

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s